Analogie e discordanze: Tutto molto bello!

[Riceviamo e Pubblichiamo. Il 30 settembre a Bologna si terrà Tutto Molto Bello, torneo di calcetto delle etichette indipendenti. A presentazione dell'evento pubblichiamo l'introduzione di Manuel di MusicaPerBambini]

Flyer di Tutto molto belloIl trenta settembre, a Bologna, seconda edizione di TuttoMoltoBello, torneo di calcetto riservato ad etichette indipendenti. Di scena chi di professione voleva fare il calciatore, ma non è riuscito a fare neanche il musicista.

L’idea da cui tutto è partito è quella di accomunare le 2 grandi passioni degli italiani. Purtroppo, però, zoccole e droga risultavano poco congeniali a un’attività diurna. Ecco allora la scelta di provare con musica e football. Produttori, promoter, artisti, tecnici del suono e tour manager, torneranno per un giorno bambini, forse perché abbisognano di qualcuno che passi loro gli alimenti.

Sarà l’occasione per vedere i protagonisti della scena indipendente con una palla tra i piedi. Una in meno di ascoltatore un loro concerto.
L’operazione riporterà alla mente di qualcuno le esibizioni della Nazionale Cantanti, ma in questo caso i cantanti non sono quelli ricchi e famosi, bensì pov sperimentali e sconosc intimisti.
L’evento prevede anche show-case, open-stage, area-expo e altre scuse per bere birra di pomeriggio.

Ha senso accostare musicisti indipendenti e calcio? Se è ben assestato sicuramente sì. Ma per chi non ne fosse convinto ecco alcune analogie e discordanze.

 

Calcio & Musica: Similitudini

– In entrambi i casi cori sono importanti: nella musica rafforzano le armonie, nel calcio ci informano sulla pigmentazione degli avversari.

– All’oratorio tutti giocano a palla e tutti suonano la chitarra: queste grandi passioni tengono i giovani lontano dalla strada. Per investirli, quindi, servono un Suv o una Jeep.

– A seguito di un fischio si nominano cornuti sia l’arbitro che il fonico.

– Calciatori e musicisti sono entrambi famosi per rimorchiare. E, in effetti, con quel che costa il carro attrezzi vi conviene chiamare loro.

 

Calcio & Musica: Differenze

– Il calcio è uno sport e pertanto è competitivo. La musica è arte, quindi non misurabile: nessuno si metterebbe a fare classifiche, top ten, dischi del mese o a dare i voti a un album.

– I calciatori conducono una vita pulita: per questo fa effetto quando muoiono sul campo. I musicisti conducono una vita sporca: per questo fa effetto quando muoiono in vasca da bagno.

– I musicisti si tatuano aberrazioni gigeriane in parti atipiche del corpo, i giocatori i nomi dei figli sul braccio. Faceva eccezione Rijkaard, i cui figli sono tatuati sul braccio dei compagni di squadra.

– I quotidiani sportivi, pur di vendere, informano su improbabili trattative tipo Messi al Torino o Beckenbauer al Lecce. Quelli musicali, invece, molto più dignitosamente fingono di chiudere ed elemosinano abbonamenti.

– Bastano poche note di un brano celebre per immaginare come va avanti, mentre il calcio è imprevedibile: vai a sapere su chi ha scommesso Signori…

– La musica, specie quella indipendente, comunica una visione critica della società civile, di cui, invece il calcio è valore fondante e ri-equilibrante dello Status Quo. Memorizzate questa scusa per quando sbagliate un gol a porta vuota da mezzo metro.

 

Dove e quando:

Domenica 30 settembre 2012, dalle ore 15 – Locomotiv Club di Bologna
In collaborazione con Prodezze Fuori Area & Locomotiv Club
Ingresso Gratuito

Trovate tutte le informazioni relative all’evento sul sito di SferaCubica.

2 commenti su Analogie e discordanze: Tutto molto bello!

  1. Pingback: Blog Involontario » Il blog ufficiale di Improvvisatore Involontario » TuttoMoltoBello! Analogie e discordanze fra musica e calcio – Manuel Bongiorni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>